Psicologia Giuridica e Criminologia

La psicologia giuridica è quella disciplina che applica la psicologia al mondo legale e forense. Sia la disciplina giuridica che quella psicologica si occupano prevalentemente del comportamento umano. Da un lato il diritto si esprime per indicare ciò che è vietato e ciò che è lecito all’interno della società al fine di rilevare le responsabilità individuali. La psicologia invece tende a spiegare la motivazione del comportamento e l’agire umano.

La psicologia forense si applica all’ambito civile e penale e ha il compito di tradurre in significati contestuali, dove il contesto è rappresentato dalle norme e dai sistemi di giustizia, i processi che costituiscono l’oggetto della sua conoscenza.

Grazie all’esperienza maturata sul campo, affiancando autorevoli Consulenti, metto a disposizione le mie competenze offrendo consulenze in diversi ambiti.

Opero su tutto il territorio italiano anche in collaborazione con altre figure professionali quali medici legali, psichiatri e periti esperti.

 

La Consulenza si fonda sempre sui più recenti dati scientifici e sulle nuove rilevanze nella materia di competenza.

  • Pareri Pro Veritate
  • Preparazione dei testimoni
  • Assistenza in fase dibattimentale
  • Valutazione iniziale del fascicolo

La collaborazione giuridico-forense si articola sia in ambito peritale che di parte.

In ambito civile

  • Danno biologico, danno psichico e danno esistenziale
  • Affidamento e adozione
  • Separazione e divorzio

In ambito penale

  • Assistenza psicologica e valutazione dei diversi attori processuali: testimone, indagato, imputato, condannato e parte offesa
  • Assistenza in fase di SIT, incidente probatorio, audizione protetta e in generale durante il dibattimento
  • Analisi criminologica
  • Valutazione dell’imputabilità e della capacità di stare in giudizio
  • Valutazione della pericolosità sociale e relativa misure di sicurezza
  • Valutazione della capacità di testimoniare e della sua attendibilità
  • Reati legati alla capacità di dare consenso (circonvenzione di incapace, istigazione al reato…)
  • Reati sessuali o di natura persecutoria

Il compito dello psicodiagnosta esperto è quello di scegliere i test che ritiene più adatti alla stesura di una relazione psicodiagnostica mirata alla risposta al quesito o ai quesiti specifici che gli vengono posti.

La formazione costante e aggiornata in ambito testale mi permette di utilizzare strumenti riconosciuti affidabili e attendibili dalla comunità scientifica.

Per consulenze o collaborazioni contattami

Ti risponderò in brevissimo tempo